Centottanta, la finale: presentano Matteo Incollu e Valentina Spanu

Centottanta, la finale: presentano Matteo Incollu e Valentina Spanu

La quarta edizione del Premio Centottanta si conclude venerdì 25 settembre dalle 21 presso la sala M2 del Teatro Massimo di Cagliari, con la premiazione dei vincitori.
Il concorso cinematografico per esordienti sardi, nato con l’intento di fornire un’occasione di confronto e di visibilità a chi si affaccia al mondo del cinema, è promosso dall’Associazione Moviementu – Rete Cinema Sardegna, in collaborazione con Cineteca Sarda-Società Umanitaria, Sardegna Teatro, Ejatv, le associazioni culturali L’ambulante, Movierindi, Ordet e Notorius, e Diari di Cineclub.
I cortometraggi finalisti sono stati scelti da una giuria composta da professionisti del mondo del cinema, del teatro e della cultura.
Saranno presenti alla serata finale tra gli altri il regista Enrico Pau presidente di Moviementu, la regista Monica Dovarch, Antonello Zanda della Cineteca Sarda, Giulia Muroni e Michela Atzeni di Sardegna Teatro, Tore Cubeddu di EjaTv.
 
Presenteranno Matteo Incollu e Valentina Spanu.
 
 
Matteo Incollu Regista e autore sardo. Nasce a Baunei il 17 Marzo 1981. Nel 2007 è assistente alla regia nel film Sonetaula (Ita, 2008) di Salvatore Mereu; la collaborazione con il regista sardo continua in Bellas Mariposas (Ita, 2012) e nei corti Transumanza (Ita, 2013), Scegliere Per Crescere (Ita, 2015). Nel 2015 scrive e dirige il film cortometraggio Disco Volante (Ita, 2016) vincitore del premio come “Miglior Film” al concorso “Visioni Sarde” nel 2018. Nel 2017 gira il cortometraggio Coins (Ita, 2019). Nel 2018 dirige il cortometraggio Male Fadàu (Ita, 2020), attualmente in distribuzione.
 
 
Valentina Spanu – Classe 1988. Si diploma nel 2012 all’Accademia di belle arti Mario Sironi di Sassari, all’indirizzo di Nuove tecnologie dell’arte, dove esplora vari aspetti delle discipline dello spettacolo, compresa la video produzione. Dopo diversi stage in ambito teatrale decide di proseguire la sua formazione in ambito strettamente cinematografico e studia regia alla E.C.T.Q. (école de cinéma et télévision de Quebéc). Attualmente lavora come videomaker e tiene corsi di cinema per ragazzi, e porta avanti diversi progetti creativi personali.
 
 
foto premiazione Giulia Camba

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *